Notizie Flash
Scopri in anteprima tutte le notizie sul mondo del calcio  Leggi →

Milan, arrivano i primi 10 milioni. Ma ora Li Yonghong cerca un socio: c’è già un nome

Milan, arrivano i primi 10 milioni. Ma ora Li Yonghong cerca un socio: c’è già un nome

Il tempo stringe. E non tanto perché il debito con Elliot va rifinanziato entro il 15 ottobre; prima, molto prima, il Milan ha un appuntamento con l’Uefa che potrebbe essere decisivo per le sorti del club rossonero. Il prossimo 19 giugno infatti, l’ad Fassone dovrà recarsi a Nyon dove è attesa la decisione della commissione giudicante del massimo organismo calcistico europeo. E dopo la settimana scorsa, trascorsa interamente a Milano, Li Yonghong è ripartito, probabilmente per tornare in tempi abbastanza rapidi. Negli ultimi sette giorni ha avuto una fitta serie di incontri che hanno avuto all’ordine del giorno proprio il rifinanziamento del debito.

La novità potrebbe riguardare l’ingresso di un socio nell’organigramma societario del Milan. Perché se da un lato Mr Li ha continuato a lavorare ai fianchi delle banche per ottenere la liquidità necessaria all’operazione, dall’altro sta cercando qualcuno che possa entrare nel club come socio di minoranza. Il debito ammonta a 303 milioni di euro, di cui 123 in capo al club e 180 a Li Yonghong. Dagli ambienti dell’altra finanza milanese trapela come un soggetto interessato possa già essere stato individuato: sul nome viene mantenuto il massimo riserbo. L’obiettivo di Mr Li è quello di trovare in ogni caso 400 milioni di euro con cui inondare la società, donandole una nuova solidità finanziaria.

Inoltre, l’ingresso nel club di un altro imprenditore sarebbe visto di buon occhio dalla stessa Uefa, aspetto, questo assolutamente da non sottovalutare.

Oggi arrivano intanto i primi 10 milioni stanziati dallo stesso Li, che corrispondono alla penultima tranche dell’aumento di capitale evocato dal Consiglio d’amministrazione nei mesi scorsi. Entro il 15 luglio è attesa poi l’ultima tranche, che ammonta a circa 32 milioni di euro. Soldi, questi, che consentiranno al club di chiudere in maniera regolare l’attuale stagione sportiva.