Notizie Flash
Scopri in anteprima tutte le notizie sul mondo del calcio  Leggi →

Diritti Tv a Mediapro e Sky diffida la Lega: battaglia in tribunale?

Diritti Tv a Mediapro e Sky diffida la Lega: battaglia in tribunale?

Per l’asfittico calcio italiano quei soldi sarebbero – è giusto usare ancora il condizionale – una manna dal cielo. Ma la vicenda è tutt’altro che chiusa, sebbene questa mattina la Lega abbia annunciato l’accordo con Mediapro, cui dovrebbero quindi andare i diritti tv della Serie A per il prossimo triennio.

“L’Assemblea della Lega Serie A, riunitasi alle ore 11.30 per l’apertura della busta presentata alle ore 9.36 di oggi per il Pacchetto Global dall’intermediario indipendente Mediapro, ha verificato che l’offerta depositata, pari a 1.050.001.000 euro, è superiore al prezzo minimo richiesto dall’Invito ad Offrire e conseguentemente procederà alla comunicazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, come previsto dall’Invito stesso ai fini dell’assegnazione dei diritti in oggetto”: questo il comunicato emesso poche ore fa dalla Lega.

L’offerta degli spagnoli per i diritti del triennio 2018-2021 ha superato quindi il minimo d’asta di 1 miliardo e 50 milioni di euro. Ora bisogna aspettare la ratifica formale, prima della quale Sky ha tutta l’intenzione di non deporre le armi. Anzi.

La tv di Murdoch, attraverso i propri legali, ha infatti diffidato la Lega Serie A dall’assegnare i diritti tv a Mediapro, dato che l’azienda spagnola – pur avendo presentato un’offerta per il bando specifico rivolto solo agli “intermediari dipendenti” – opererebbe come un vero e proprio operatore della comunicazione. Mediapro avrebbe infatti avviato nel corso della trattativa privata una negoziazione con la Lega per realizzare uno o più canali tematici anche sotto forma di canali ufficiali della Lega, curandone i palinsesti e la veste editoriale. E per questo che Sky chiede alla Lega stessa di considerare inammissibile l’offerta di Mediapro e di interrompere immediatamente le trattative con il gruppo spagnolo.

Cosa succederà di qui a breve? Il mistero si infittisce, di certo non sembrano esserci i tempi tecnici per la creazione di un canale della Lega su cui mettere in onda le partite della prossima stagione. Se dovesse essere confermata la cessione dei diritti tv a Mediapro quindi, potrebbe farsi largo l’idea di un subaffitto degli stessi, a un prezzo ovviamente maggiorato. Ma a quel punto, chi tra Sky e Mediaset deciderebbe di distribuire un prodotto di non assoluta ed esclusiva proprietà? Una matassa che va dipanata il prima possibile.

Vincenzo Balzano

Twitter: @VinBalzano