Notizie Flash
Scopri in anteprima tutte le notizie sul mondo del calcio  Leggi →

Diritti Tv, futuro ancora incerto. Mediapro presenta garanzie alla Lega: basteranno? Sky pronta a dar battaglia

Diritti Tv, futuro ancora incerto. Mediapro presenta garanzie alla Lega: basteranno? Sky pronta a dar battaglia

Il campionato è terminato da poco, ma l’occhio vigile del tifoso è già rivolto alla prossima stagione. Con una domanda che, negli anni scorsi, nessun sostenitore si era mai posto: “Dove vedrò in tv le partite della mia squadra del cuore?”.

Domani è in programma un’importante riunione in Lega: l’assemblea dovrà decidere se accettare o meno le garanzie offerte dagli spagnoli di Mediapro. In caso negativo, bisognerà percorrere altre strade e farlo anche velocemente. Il gruppo spagnolo ha inviato un dossier a via Rosselini: un documento racchiuso in 200 pagine, certificate da Kpmg che rappresenta l’insieme di garanzie offerte da Mediapro.

Gli spagnoli avrebbero dovuto fornire una fideiussione bancaria, ma vogliono coprire l’intero incasso della prima stagione con una serie di assicurazioni. Come prima cosa, la loro intenzione è quella di versare altri 186 milioni di euro in contanti, che andrebbero ad aggiungersi ai 64 milioni versati in precedenza come anticipo. Concederebbero poi la visibilità del patrimonio netto di 1031 milioni di euro della nuova casa madre di Mediapro: un’operazione non ancora completata, dato che l’autorità di Pechino deve ancora concedere il via definitivo all’acquisto della maggioranza dell’advisor da parte del fondo cinese Orient Hontai. Nell’attesa, Mediapro offrirebbe alla Lega una garanzia ponte tramite l’attuale capogruppo Imagina, che ha un patrimonio netto di 400 milioni di euro.

Basterà tutto questo per accaparrarsi i diritti tv della Serie A? Mediapo ha depositato il reclamo contro la sentenza che ha di fatto riabilitato Sky. Ma l’unica soluzione per mettersi al riparo da altre brutte sorprese sarebbe la creazione del canale della Lega. Domani in assemblea ci sarà la resa dei conti: i numeri per una rottura con Mediapro non sembrano, al momento, esserci. Anche perché l’alternativa proposta da Sky, insieme a Perform, sarebbe, seppur di poco, meno remunerativa: si parla di un’offerta di 970 milioni di euro.